McCartney sogna le proprie canzoni

Pagare per suonare i propri capolavori non deve essere una delle cose più gratificanti per un artista, nè tantomeno lo deve essere per Paul McCartney. Ecco perché sir Paul si è deciso ad avviare una diatriba legale con la Sony, che detiene attualmente il copyright su molte canzoni degli scarafaggi inglesi, per lo più evergreen degli anni 60. Vige, di fatto, una legge statunitense secondo cui dopo 56 anni i diritti passano automaticamente in mano al musicista; praticamente, se Paul dovesse uscirne vincitore, mettiamo nel 2018, si ritroverebbe in saccoccia tutti i brani scritti nel 1962 o anche prima ( e tra questi ci sono masterpieces come Love Me Do). Progressivamente la cosa andrebbe aumentando fino ad abbracciare And I Love Her, She Loves You, ecc. ecc. ecc. Sicuramente tutto questo andrebbe a vantaggio di McCartney, ma anche dei milioni di fans in tutto il mondo: le scalette si potrebbero arricchire del sound dei primi tempi, che Paul non ha mai potuto suonare completamente, proprio perché non ne deteneva tutti i diritti. Oltretutto, l’ artista è uno dei possibili nomi di corridoio del Lucca Summer Festival 2017; D’ Alessandro aveva parlato dell’ eventualità, e dopo aver preso parte al Desert Trip, la voce era diventata ancor più credibile. Staremo a vedere, in trepidante attesa!

Felice Verzaro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...